Cosa sapere prima di comprare un hard disk

Cosa sapere prima di comprare un hard disk

In vista dell’acquisto di un hard disk, sono diverse le caratteristiche dei vari modelli che devono essere valutate: il prezzo è solo una di queste, e non necessariamente la più importante. Prima di tutto, però, è bene sapere a che cosa serve il disco rigido di un computer: esso può essere considerato come la sua memoria fissa, al cui interno vengono conservati i dati a prescindere dal fatto che il dispositivo sia acceso o spento. Non è detto che si decida di comprare un hard disk per sostituirne uno vecchio o che non funziona più: in molti casi, infatti, può essere utile semplicemente averne a disposizione uno in più, in modo tale da poter contare su della memoria ulteriore. Così facendo, si può essere più sicuri tramite il backup, o semplicemente si usufruisce di una quantità di spazio maggiore, da sfruttare – per esempio – per salvare le foto, i video o altri tipi di file.

Come funziona e perché è importante un hard disk

come scegliere un hard disk

Un hard disk è la componente più delicata di un pc, ma anche la più lenta: per questo motivo se si ha a che fare con un computer vecchio di qualche anno si è costretti a fare i conti con prestazioni inferiori rispetto a quelle di un computer appena uscito sul mercato. Ciò non vuol dire che si debba sostituire il pc una volta all’anno: basta aggiornarlo o integrarlo con un nuovo disco, che ne migliori le performance.

Sul sito www.yeppon.it – hard disk esterni si può trovare un vasto assortimento di modelli: ma come si fa a capire qual è quello giusto per le proprie necessità? In primo luogo è indispensabile capire se si è in cerca di un’unità a stato solido o di un hard disk. La prima (nota con la sigla SSD) è un chip di memoria flash dalla quale vengono letti e scritti i dati, come una chiavetta USB, mentre il secondo è un disco che gira in modo meccanico e che viene letto da una testina. Un disco rigido è meno veloce rispetto a una SSD, che ha anche il pregio di consumare meno energia e di risultare molto più resistente agli urti; d’altro canto, a parità di spazio a disposizione un hard disk costa decisamente di meno.

Insomma, se si è in cerca di un disco caratterizzato da una grande quantità di spazio, forse è più opportuno optare per un hard disk; viceversa, se si è intenzionati a sostituire il disco primario del pc, non c’è scelta migliore che quella di puntare su una SSD, che si rivela più veloce. Naturalmente, avendo a disposizione un budget senza limiti e non dovendo fare i conti con problemi di prezzo, la SSD è sempre da preferire.

Dimensioni e tipologie dei dischi

Per quel che riguarda le tipologie dei dischi tra cui si può scegliere, le possibilità sono limitate: esistono, infatti, solo le unità da 2.5 pollici e quelle da 3.5 pollici. Queste ultime sono contraddistinte da una capacità massima di 4 tera, mentre le prime, che sono portatili, non superano i 2 tera di capacità. Per quel che riguarda le SSD, invece, le dimensioni in genere sono di 2.5 pollici: formato ridotto, dunque, anche perché non sono presenti parti mobili. Va detto, comunque, che una SSD può essere inserita senza problemi in un connettore da 3.5 pollici: è sufficiente usare un apposito adattatore. Quasi tutte le unità disco, che si tratti di SSD o di hard disk, si basano su connettori SATA, mentre i dischi esterni si collegano con le porte USB.

Per distinguere gli hard disk e valutare le loro prestazioni ci si deve affidare alla velocità di rotazione, da cui dipende la velocità di scrittura, di lettura e di trasferimento dei dati. Essa viene misurata in giri al minuto. Importante è anche lo spazio cache: lo si può paragonare alla Ram, nel senso che si tratta di una memoria in cui si tengono i dati temporaneamente prima del loro trasferimento. Più la cache è grande, più veloce è il trasferimento dei dati.

Lascia un commento